Ricerca commerciali: cinque consigli utili perché sia semplice e veloce

Non importa che tu voglia cominciare a esportare all’estero i prodotti della tua azienda in una strategia di internazionalizzazione o che tu sia più interessato, invece, a rafforzare la tua presenza sul territorio e a proporti come fornitore principale per la maggior parte di soggetti della tua stessa filiera e di filiere affini: quelli che seguono sono dei consigli pratici, e di immediata applicazione, per rendere più proficua – e veloce –  la ricerca commerciali. Molti imprenditori lamentano, infatti, come trovare agenti di commercio sia diventato oggi difficile e dispendioso sia in termini di tempo e sia in termini di risorse umane e finanziarie ma, con un po’ di organizzazione e una visione chiara del proprio business, si possono riuscire ad assoldare in poco tempo buoni venditori professionisti.

Come trovare agenti di commercio in modo semplice e veloce (e con buoni risultati)

Parti dall’essere chiaro: sugli obiettivi di vendita che vuoi ottenere, sulla retribuzione che sei disposto a offrire, su extra e benefit che intendi riconoscere ai tuoi venditori, su eventuali clausole che vuoi inserire nel contratto come quelle di esclusività che negano ai tuoi agenti di vendita di collaborare con altre aziende. Se la trasparenza paga sempre, infatti, molto di più lo fa quando ti relazioni con liberi professionisti abituati a valutare i più disparati aspetti di ogni proposta di lavoro e a prestare non poca attenzione, tra questi, a quelli retributivi.

Non pensare, però, che una paga migliore o più plus siano gli unici criteri di scelta che muovono gli agenti di commercio. Spesso la possibilità di essere inseriti in un team giovane e stimolante o quella di lavorare per un brand ben conosciuto e affermato nel proprio settore di riferimento convince i venditori professionisti più di una fee più alta su singolo contratto di vendita. Lo stesso fa una certa comunanza di visioni e la possibilità di crescere professionalmente e umanamente.

Non fossilizzarti, per questo, quando sei alla presa con la ricerca commerciali sul curriculum più lungo o più pieno di esperienze settoriali. Quello che può sembrarti un venditore top perché ha già lavorato anni nello stesso settore della tua azienda, garantendo ottimi risultati di vendita ai tuoi competitor potrebbe non essere il venditore giusto per la tua azienda soprattutto perché diversi potrebbero essere gli obiettivi in gioco o i processi e le dinamiche interni che incidono sulle vendite.

Non avere paura, in altre parole, di trovare agenti alle prime armi e assoldarli promettendo loro un percorso adeguato di formazione interna. Più in generale è quello che dovresti garantire a tutti i tuoi nuovi venditori una volta entrati in azienda: è un modo come un altro, forse addirittura più funzionale degli altri, per condividere con loro la cultura aziendale e coinvolgerli in una fase di cruciale importanza come stabilire degli obiettivi di vendita.

Più passaggi come gli ultimi sono condivisi, infatti, e più dovresti essere soddisfatto alla fine sia del lavoro che hanno svolto i tuoi commerciali e sia, più in generale, dei risultati ottenuti dalla tua azienda. Considera, infatti, gli addetti alle vendite come portatori di expertise specifiche che nessun altro ha in azienda e, in quanto tali, come risorse da sfruttare non solo per portare a casa nuovi contratti ma, più monte, per capire come il tuo business può crescere ed evolversi in mercati in rapido cambiamento.

Visita il sito di agentscout.it una società che permette di trovare agenti in modo facile.