Casa: polizza incendio

La polizza incendio è, solitamente, molto più estesa rispetto al nome. Oltre a rimborsare i danni materiali e diretti dovuti a incendi, esplosioni, scoppi, fumo, questa polizza comprende i danni causati da fulmini, grandine, tempeste, bufere, neve e, talvolta, anche da scioperi e tumulti. Vediamo quali sono le garanzie più diffuse.

incendio

La copertura Incendio è quella più importante. Per incendio si intende una combustione di beni materiali con fiamma, che può estendersi o propagarsi (ad esempio, fiamme che dal forno si propagano ai mobili). Non sono coperti i danni dovuti a fuoco senza fiamme (ad esempio, la bruciatura di un tappeto a causa di una sigaretta). Abbiamo poi la garanzia Esplosione. È il caso della fuga di gas che provoca un’esplosione quando si accende la luce. Non sono coperte le esplosioni causate da ordigni, apparecchi difettosi, manutenzione scorretta, usura o manomissione.

I danni atmosferici, derivanti da pioggia, grandine, vento, bufere, neve, gelo, tempeste, trombe d’aria, possono essere coperti da una speciale garanzia. A volte, l’indennizzo viene concesso solo in presenza di altri immobili danneggiati: è bene conservare, quindi, articoli di giornale o bollettini meteo che attestino la situazione generale.

Si possono, poi, coprire i danni da acqua. È bene verificare se la copertura non sia limitata alla rottura accidentale delle tubature e degli impianti (anche di riscaldamento), ma copra anche i casi derivanti dall’usura o dal malfunzionamento. Generalmente, sono esclusi i danni da umidità, fessurazione, gocciolamento, rigurgito di fognatura, gelo e, ovviamente, quelli derivanti da colpa. È bene inserire la garanzia per la ricerca del guasto che copre le spese murarie indispensabili all’individuazione del punto in cui è avvenuta la rottura.

Un’altra garanzia copre i danni causati da fenomeni elettrici (correnti, scariche, etc.) a impianti, apparecchi elettrici ed elettronici. Sono esclusi i danni a televisori, lampade, resistenze elettriche scoperte, trasformatori, computer e tutti quei danni causati da manomissione, scarsa o scorretta manutenzione. Infine, un’altra possibile copertura riguarda la rottura di vetri, specchi o cristalli. Sono esclusi i danni derivanti da un trasloco.